Mercoledì  17-10-2018

CASE HISTORY ANNO 2012

 

Si sono svolti a Firenze, Milano, Bologna, Bari, Brescia, Roma, Palermo, Torino, Latina, Lecce, Verona, Livorno, Napoli, Ancona, Caserta, Lainate, Padova, Novara, Pescara, Cosenza, Parma, Ravenna, Matera, Udine, Massa gli eventi del progetto "Affrontare le emergenze in pediatria".


Il progetto è stato ideato da PKG in collaborazione con il Board Scientifico composto dal Dr. Marco De Luca (DEA Azienza Ospedaliero Universitaria Meyer - Firenze), il Dr. Francesco Mannelli (DEA Azienza Ospedaliero Universitaria Meyer - Firenze) e il Dr. Niccolò Parri (DEA Azienza Ospedaliero Universitaria Meyer - Firenze).

L’obiettivo del percorso formativo è stato di realizzare, attraverso l’uso di una piattaforma didattica di simulazione di casi clinici, scenari disegnati per riprodurre situazioni di criticità che potrebbero presentarsi nella quotidianità di un ambulatorio di pediatria di base, con lo scopo di valutare, esaminare e migliorare – laddove necessario – le competenze e le capacità dei pediatri di base ed ospedalieri di fronte al possibile verificarsi di eventi tanto rari quanto gravi che devono considerarsi come estremamente critici in relazione alla sicurezza dei loro pazienti.

Sono stati assegnati n. 10,5 crediti formativi.

Il progetto è stato realizzato con il contributo non condizionante di Menarini OTC.


Si sono svolti a Firenze, Milano, Roma, Napoli, Novara, Bologna, Parma, Palermo, Udine, Teramo, Caserta, Bari, Torino, Ancona, Padova, Lecce, Latina, Viareggio, Cosenza, Verona, Livorno, Varese, Corato, Desenzano del Garda gli eventi del progetto "Bene e Donna: la salute al femminile dall'adolescenza alla terza età".


Il progetto è stato ideato da PKG in collaborazione con il Board Scientifico composto dal Dr. Marco Buttarelli (Medico Chirurgo specialista in Ginecologia e Ostetricia. Capo servizio presso Centro Cantonale di Endocrinologia e Fertilità, Ospedale La Carità - Locarno ), il Dr.ssa Antonella Cromi (Ricercatrice Universitaria, Clinica Ostetricia e Ginecologia, Università degli Studi dell'Insubria - Varese) e il Dr. Matteo Zanfrà (Dirigente Medico, Presidio Ospedaliero di Tradate, Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo - Busto Arsizio).

L’obiettivo del percorso formativo è stato quello di affrontare attraverso la presentazione di casi clinici l’approccio diagnostico e  le strategie terapeutiche per alcune condizioni patologiche della sfera ostetrico-ginecologica. 

Sono stati assegnati n. 10,5 crediti formativi.

Il progetto è stato realizzato con il contributo non condizionante di Menarini OTC.


Si sono svolti a Cagliari, Modena, Genova, Milano, Ancona, Torre del Greco e a Lamezia Terme gli eventi del progetto "LE CEFALEE: DALL'IMPATTO SULLA POPOLAZIONE GENERALE AL TRATTAMENTO INDIVIDUALIZZATO DEL SINGOLO PAZIENTE".

Il progetto è stato ideato da PKG in collaborazione con il Responsabile Scientifico Dr. Carlo Lisotto (Dirigente Medico di I livello presso la Struttura Complessa di Medicina ed il Servizio di Neurologia dell'Ospedale di San Vito al Tagliamento).

Il corso è stato accreditato per medici di Medicina Generale  per un massimo di 60 partecipanti e sono stati assegnati n. 12 crediti formativi.
Il progetto è stato realizzato con il contributo non condizionante di Lusofarmaco.


Si sono svolti a Cologno al Serio e a Roma gli eventi del progetto "STAR Sostenibilità della spesa: sTrumenti di governo e Appropriatezza Regionali a Confronto".

Il progetto è stato ideato da PKG in collaborazione con il Responsabile Scientifico Dr. Giuliano Rizzardini (Responsabile I° Divisione di Malattie Infettive e Servizio di Allergologia).

Sono stati assegnati n. 15 crediti formativi.
Il progetto è stato realizzato con il contributo non condizionante di Gilead Sciences.


Si è svolto dal 15 Ottobre al 31 Dicembre 2012 il corso FAD dal titolo "FONDAMENTI DI RISK MANAGEMENT E QUALITA'".

Lo scopo di questo corso è di introdurre i temi della sicurezza, del rischio e della qualità ad un pubblico eterogeneo di operatori sanitari nella convinzione che per “decidere di diventare sicuri” occorra innanzitutto conquistare una consapevolezza delle dimensioni, dei profili e dei confini del problema sicurezza. In più occorre maturare la coscienza che altri hanno cambiato producendo miglioramenti, per cui promuovere un cambiamento non solo è possibile ma diventa anche doveroso.

Il corso è stato accreditato per tutte le Professioni Sanitarie e sono stati assegnati n. 12 crediti formativi.